24 Apr 2024 | 4 minuti lettura
Il ruolo della creatività: dal buio alla luce nel mondo dell’ospitalità

Pubblicato: 24 Apr 2024

Tempo lettura: 4 minuti

Categorie: CommunicationTrainingPeople

La creatività, come la vita umana stessa, comincia nell’oscurità”. Julia Cameron, autrice e giornalista statunitense, definisce con queste parole l’essenza del concetto di “creatività” e, oggi come mai prima d’ora, non ci sono parole più azzeccate per fare un parallelismo con il mondo dell’ospitalità.

Tutti sappiamo che in questo momento storico l’industria alberghiera si trova nel cuore di una tromba d’aria creata da correnti d’aria fatte di cambiamento, vecchi schemi manageriali e nuove necessità generazionali.

Per trarre il meglio da questo turbinio, tutti noi siamo chiamati a sviluppare competenze nuove e cercare soluzioni innovative grazie a un prezioso alleato, che troppo spesso tende a spegnersi o ad essere spento dall’operatività quotidiana: stiamo parlando della creatività.

In questo articolo, esploreremo l’importanza della creatività nel mondo del lavoro, in particolare nell’ospitalità, e offriremo suggerimenti su come sviluppare e sfruttare il potenziale creativo.

Ogni ospite cerca qualcosa di unico e memorabile durante il proprio soggiorno. Qui entrano in gioco le competenze di ogni professionista per elaborare e progettare esperienze di valore che siano uniche, originali e coerenti con le necessità di ogni ospite.

Hospite | Il ruolo della creatività: dal buio alla luce nel mondo dell’ospitalità

Qui entra in gioco la creatività. Come possiamo sviluppare la creatività nelle quotidianità di chi lavora in questo settore? Concretamente, quali attività possiamo mettere in atto? Ecco alcuni punti fondamentali su cui riflettere:

  • Evolviamo la cultura organizzativa in hotel: la creatività deve essere incoraggiata e valorizzata all’interno dell’organizzazione. I leader hanno la responsabilità di promuovere un ambiente in cui i collaboratori si sentano liberi di esprimere le proprie idee e sperimentare nuovi approcci. Questo può essere fatto attraverso programmi di formazione sulla creatività e la comunicazione efficace
  • Programmiamo il brainstorming creativo: è fondamentale organizzare sessioni di brainstorming regolari in cui i professionisti di diversi dipartimenti possono condividere idee su come migliorare l’esperienza del cliente, sviluppare nuovi servizi o affrontare le sfide quotidiane. In questa fase è necessario che i leader si assicurino che non ci siano giudizi negativi tra le persone durante queste sessioni e che ogni idea sia presa in considerazione
  • Creare una “Idea Box”: spesso la creatività colpisce all’improvviso. Ecco perché può essere interessante e stimolante installare una “scatola delle idee” o un sistema online in cui i collaboratori possono anonimamente suggerire idee innovative. Questo offre a tutti la possibilità di contribuire senza timore di critica
  • Definire alcune giornate di sperimentazione: possiamo dedicare giorni specifici (per comodità lo possiamo fare in bassa stagione) in cui i collaboratori possono sperimentare nuovi approcci al lavoro. Ad esempio, il personale della cucina potrebbe creare piatti sperimentali da servire ai clienti, o il personale dell’accoglienza potrebbe testare nuovi metodi di interazione con gli ospiti. Il tutto seguito da brevi sessioni di feedback per comprendere quali approcci, prodotti e servizi possono essere implementati nella quotidianità
  • Incentivare lo scambio di ruoli tra dipartimenti: i leader possono proporre di stabilire un “giorno di scambio di ruoli” in cui i membri del personale possono assumere temporaneamente posizioni diverse all’interno dell’hotel. Questo può portare a nuove prospettive e idee innovative sulla gestione delle attività
  • Programmare sessioni di formazione sulla creatività: la creatività può essere stimolata anche grazie a sessioni di formazione per il personale, durante le quali i formatori esperti condividono tecniche di pensiero laterale, esercizi di stimolazione mentale e metodi per sfidare le abitudini mentali.
Hospite | Il ruolo della creatività: dal buio alla luce nel mondo dell’ospitalità

Per illustrare come la creatività può essere applicata nell’industria alberghiera, vediamo alcuni esempi concreti di Hotel che hanno implementato soluzioni creative e innovative:

  • The Watergate Hotel, Washington, D.C.: questo hotel ha trasformato la sua piscina all’aperto in una pista da pattinaggio sul ghiaccio durante la stagione invernale. Questa iniziativa ha attirato clienti locali e turisti, offrendo loro un’esperienza unica e divertente
  • Qbic Hotels, Amsterdam: Qbic Hotels ha introdotto un approccio sostenibile alla gestione alberghiera, utilizzando materiali ecocompatibili per le camere e la struttura. Inoltre, gli ospiti possono utilizzare un’app mobile per controllare gli aspetti del loro soggiorno, come la regolazione delle luci e del riscaldamento. Questa combinazione di sostenibilità e tecnologia ha contribuito a posizionare Qbic Hotels come una scelta innovativa e rispettosa dell’ambiente. Questo hotel è noto anche per il suo design eclettico e sostenibile, con camere costruite da container riciclati
  • Airstream Hotels: questa catena di hotel offre soggiorni in camper ristrutturati in luoghi panoramici, come parchi nazionali o vigneti. Questo approccio unico offre un’esperienza di campeggio di lusso, catturando l’interesse degli amanti dell’avventura e del design.
Hospite | Il ruolo della creatività: dal buio alla luce nel mondo dell’ospitalità

Questi sono solo alcuni esempi di approccio creativo e innovativo orientato ai servizi e alle esperienze nel mondo dell’ospitalità e nonostante siano esempi molto particolari e unici, dobbiamo sempre ricordare che anche i più piccoli dettagli e cambiamenti creativi fanno la differenza. Non per forza dobbiamo rivoluzionare parte del business per trovare un effetto “wow”, ma dobbiamo implementare nel corso del tempo nuovi approcci, soluzioni complementari, prodotti diversi e diversificati perché oggi più che mai, chi rimane fermo ha già perso in partenza e rimarrà in balia degli eventi esterni, senza giocare un ruolo attivo nel settore.

Sviluppare la creatività richiede un impegno da parte dei leader e dei singoli professionisti. Attraverso una cultura organizzativa che promuove la creatività, le strutture alberghiere possono sfruttare appieno il potenziale creativo e prosperare in questo settore competitivo.

Articolo pubblicato nella quarta uscita del magazine New Hospitality Lux

Martina Dalla Vedova

Marketing Manager Hospite S.r.l.